Torna alla home...
 

contributi

laboratorio

non toxic zone

artisti

news

links
 
Glossario della stampa d'arte



Collabora con noi

Aggiungi Printshow.it ai tuoi preferiti


 
   
 
 
 
 
Termini che iniziano per's'
 
 
 
Schiaccio:
 
L'impronta lasciata sul foglio di carta dalla lastra calcografica dopo il passaggio sotto il torchio.
 
 
 
Sculpsit, sculpebat:
 
Latino scolpě. Precede il nome dell'incisore nelle stampe antiche eseguite in calcografia.
 
 
 
Serigrafia:
 
Procedimento di stampa da matrice in piano. L'inchiostro passa attraverso un tessuto di seta o nylon a trama rada fissato a un telaio in cui le parti che non devono essere stampate sono precedentemente rese impermeabili. Consente di operare su materiali diversi dalla carta come alluminio, laminati plastici.
 
 
 
Sgorbia:
 
Attrezzo per l’intaglio formato da una lama d'acciaio, in varie fogge, inserita su un manico di legno, utilizzato per incidere le matrici di legno nella xilografia.
 
 
 
Soda caustica:
 
L’idrossido di sodio (soda caustica) viene usato per incidere il linoleum. Maneggiare con estrema cautela, indossando guanti, occhiali e abbigliamento adeguato.
 
 
 
Stampa a incavo:
 
Stampa calcografica. L’inchiostro č restituito dai segni incavati delle matrici, la carta viene usata umida.
 
 
 
Stampa a rilievo:
 
Le parti inchiostrate e impresse sulla carta sono quelle non incise. Si inchiostra a rullo.
 
 
 
Stampa a secco:
 
Rilievo prodotto sul foglio, con il torchio, al momento della stampa.
 
 
 
Stampa piana:
 
Si realizza con matrici preparate manualmente o fotomeccanicamente, predisposte in modo che inchiostrate a rullo alcune parti accolgano l’inchiostro e altre lo rifiutino (litografia, serigrafia).
 
 
 
Stampe alla gomma:
 
Il procedimento di stampa prevede la stesa sul supporto, generalmente carta o cartone, di una soluzione di gomma arabica, bicromato di ammonio o di potassio ed un pigmento per acquerello. La stampa si esegue per contatto e lo sviluppo avviene facendo galleggiare in acqua la copia con il lato esposto verso il basso. La gomma si scioglie gradualmente staccandosi dalle superfici non esposte e portando con se il pigmento, mentre le aree esposte e divenute insolubili aderiscono al supporto.
 
 
 
Pagina 1 di 2         Pagina successiva >>