Torna alla home...
 

contributi

laboratorio

non toxic zone

artisti

news

links
 
Glossario della stampa d'arte



Collabora con noi

Aggiungi Printshow.it ai tuoi preferiti


 
   
 
 
 
 
31.03.2010 Rembrandt e Freud: incisioni a confronto Redazione
 

“Nell'incisione vi è un elemento di pericolo e mistero, Non è possibile sapere che cosa sta per venir fuori. Ciò che è nero è bianco. La sinistra destra."
Lucian Freud, marzo 2007


La mostra Rembrandt / Freud: etchings from life pone a confronto due artisti molto distanti nel tempo: Rembrandt van Rijn e Lucian Freud..

Più di trecento anni infatti separano le vite di Rembrandt van Rijn e Lucian Freud, due grandi maestri della forma umana.
Rembrandt van Rijn (1606–1663) più conosciuto oggi per la sua pittura è stato un grande virtuoso della stampa d'arte.
Il contemporaneo Lucian Freud nipote dello psicanalista, nato a Berlino nel 1922, ma di adozione inglese, è celebrato a livello internazionale ed è conosciuto sia per le sue opere pittoriche sia per i lavori in incisione. Talvolta hanno parlato di lui come del Rembrandt dei nostri tempi.
Nella mostra sono provocatoriamente esposte a confronto le incisioni dei due artisti così da incoraggiare nei visitatori possibili connessioni tra i due. Entrambi si sono infatti dedicati alla grafica d'arte nella loro pratica artistica creando immagini straordinarie.

L'esposizione giustappone autoritratti, nudi e ritratti di familiari ed amici.
Richard Rhodes, editore di Canadian Art, durante una lettura su Rembrandt e Freud tenuta il 22 febbraio 2010 presso il circolo dei curatori della Art Gallery of Ontario (AGO) evidenzia come le incisioni dei ritratti e dei corpi suggeriscano un'analisi che va oltre l'apparenza della superficie mostrando la vita interiore dei soggetti ritratti.
La mostra è organizzata dal Dipartimento delle stampe e dei disegni dell'Art Gallery of Ontario Musée des beaux-arts. L'Art Gallery AGO dispone di una estesa collezione di incsioni di Rembrandt grazie anche a donazioni come quella fatta nel 2006 da Esther e Sam Sarick.
In occasione della mostra sono state prestate alcune opere anche dalla galleria Mira Godard, dal McMaster Museum of Art e da diversi collezionisti.
Con una collezione permanente di oltre 79.000 opere the Art Gallery of Ontario si colloca tra i più importanti musei del Nord America, grazie anche ad un notevole restyling architettonico a cura dell'architetto Frank Gehry.

La mostra è organizzata dal Art Gallery of Ontario con il supporto del Canada Council for the Arts.


Per maggiori informazioni Art Gallery of Ontario

 
visualizza l'immagine grande
 
 
visualizza l'immagine grande
 
 
visualizza l'immagine grande
 
 
visualizza l'immagine grande
 
 
visualizza l'immagine grande
 
 
visualizza l'immagine grande
 
 
visualizza l'immagine grande
 
 
visualizza l'immagine grande