Torna alla home...
 

contributi

laboratorio

non toxic zone

artisti

news

links
 
Glossario della stampa d'arte



Collabora con noi

Aggiungi Printshow.it ai tuoi preferiti


 
   
 
 
 
 
14.04.2009 L'arte e il torchio compie 10 anni Vladimiro Elvieri
 

La VI edizione della biennale internazionale di incisione "L'Arte e il Torchio" Cremona 2009" è dedicata a Dino Formaggio, recentemente scomparso all'età di novantaquattro anni. Padre dell'estetica fenomenologica e della filosofia dell'arte in Italia, punto di riferimento fondamentale per generazioni di studiosi è stato un fervente sostenitore de L'Arte e il Torchio sin dalla prima edizione. Abbiamo avuto il privilegio di pubblicare alcuni suoi preziosi e talvolta inediti, testi in catalogo, di organizzare, nel 2005, una sua conferenza dal titolo La tecnica dell'arte e il tempo e di ospitarlo in qualità di Presidente del Comitato scientifico internazionale. In ricordo dell'amico Dino Formaggio, pubblichiamo, nel presente catalogo, un suo breve ma significativo scritto intitolato Moralità dell'artista nel mondo, seguito da note biobibliografiche.

Un primo bilancio di questi dieci anni della Rassegna internazionale di incisione "L'Arte e il Torchio / Art and the Printing Press", che si tiene a Cremona, dal 19 aprile al 31 maggio, e a Soncino, dal 19 aprile al 24 maggio 2009, ci permette di poter dire che essa è oggi unanimemente riconosciuta fra le più significative manifestazioni biennali del panorama grafico-incisorio nazionale e internazionale, sia per la validità delle numerose proposte espositive, che per la qualità degli autori invitati, segnalatisi in recenti mostre individuali e collettive. La Rassegna cremonese, promossa dall'ADAFA (Amici dell'arte-Famiglia artistica) in collaborazione con il Comune e la Provincia di Cremona e altri enti pubblici e privati, curata da Vladimiro Elvieri, coadiuvato da un Comitato scientifico internazionale composto da eminenti personalità dell'arte, non è solo un elenco, sia pur ampio, di opere e di nomi (dal 1999 al 2007 si sono alternati circa mille artisti di 70 nazioni con 2000 fogli di vari formati in mostra, di cui 1217 donati al Museo di Cremona (ai quali si aggiungeranno i 266 dell'attuale edizione ), ma soprattutto, una pluralità di visioni e di interpretazioni del mondo, portatrici di senso e di valori, espressi per mezzo di un'arte, quale quella incisoria, da sempre dotata di una propria autonomia e di una insostituibile manualità, capace di costituire ancora oggi, nonostante l'avanzare delle nuove tecnologie digitali, un veicolo privilegiato di comunicazione profonda tra individui delle più diverse culture.

Fra i rari precedenti di manifestazioni di livello nazionale dedicate all'arte incisoria tenutesi a Cremona, dobbiamo risalire a cinquant'anni fa per trovare una esposizione parzialmente paragonabile all'attuale per contenuti e organizzazione. La mostra "La Grafica italiana", organizzata sempre dall'ADAFA in collaborazione con il Gruppo Artistico Leonardo e l'Associazione Incisori Italiani IDIT, che venne inaugurata al Palazzo dell'Arte il 29 novembre 1959, aperta agli artisti italiani, era divisa in 4 sezioni (Libri illustrati dei sec.XV e XVI provenienti dalla Biblioteca di Cremona - II Biennale di Xilografia - Mostra nazionale di Calcografia - Mostra internazionale di Ex libris), ed offriva una significativa documentazione della produzione incisoria di quegli anni.

La Biennale 2009 si apre con il tradizionale appuntamento con la VI Rassegna dell'incisione di piccolo formato, che presenta 113 artisti invitati in rappresentanza di 50 nazioni di ogni parte del mondo. Due sono le opere per ciascun autore, della dimensione del foglio di cm 25 x 35, realizzate in anni recenti, esclusivamente con tecniche incisorie calcografiche o a rilievo. Questa edizione, oltre a mettere in evidenza gli attuali sviluppi dell'incisione contemporanea e le tendenze in atto, vede per la prima volta l'ingresso di paesi quali Angola, Camerun, Uganda, Giordania, Malesia, Irak, in grado di stabilire, attraverso i propri artisti, nuovi legami culturali con Cremona e con l'Italia. La Rassegna è ospitata nei prestigiosi locali del Centro culturale "Santa Maria della Pietà", parallelamente all'esposizione "Maestri dell'Incisione Latinoamericana Contemporanea", organizzata in collaborazione con il prestigioso Taller 99 di Santiago del Cile, storico Atelier fondato nel 1956 da Nemesio Antunez, collaboratore di Stanley William Hayter all'Atelier 17 di New York negli anni '50, del quale aveva in seguito ripreso i metodi e le tecniche presso il proprio laboratorio d'arte di Santiago. La mostra, curata da Carmen Valbuena Piemonte (direttrice dei progetti del Taller 99) e da Vladimiro Elvieri, si avvale di un testo introduttivo di Emilio Ellena (esperto d'arte grafica latinoamericana e collezionista). Quarantatre sono i fogli di vari formati presentati da altrettanti artisti invitati, provenienti da 17 paesi, rappresentanti di quella realtà continentale del Sud del mondo che riunisce popoli diversi ma comuni ideali di libertà e di riscatto sociale. I contenuti sono espressi per mezzo delle più svariate tecniche incisorie; dalle più tradizionali xilografie in bianco e nero alle calcografie a più colori, fino alle più sperimentali soluzioni materiche delle collografie.

Prosegue a Casa Sperlari, sede dell'ADAFA, con cadenza quadriennale, l'esposizione intitolata "Incisione Italiana Under 35", giunta alla 3° edizione, riservata a venticinque giovani artisti italiani (presenti con 2 opere ciascuno, selezionati da una apposita commissione in base alla loro recente attività in campo incisorio, che ne ha rivelato le doti e l'originalità, a testimonianza dell'interesse delle giovani generazioni per l'incisione e le sue infinite possibilità espressive. Il testo in catalogo è a cura di Renzo Margonari, noto sia come artista che come critico d'arte.

In contemporanea, Soncino ospita, come di consueto, presso il Museo della Stampa, la sezione dedicata agli ex libris. Per questa occasione, Mauro Mainardi, presidente dell'Associazione Italiana Ex libris (AIE) ed autore del testo di presentazione, in collaborazione con la Pro Loco di Soncino, ci propone una raccolta di circa 150 ex libris (provenienti dalle collezioni dell'AIE e dello stesso Mainardi) ispirati allo Sport nelle sue varie discipline e ai suoi campioni di ogni tempo, realizzati su piccole matrici, con svariate tecniche incisorie, da artisti italiani e stranieri, specialisti di questo particolare genere di piccola ma preziosa grafica d'arte.

Per tutto il periodo espositivo sarà attivo, nei locali del Centro culturale "Santa Maria della Pietà" a Cremona, il laboratorio didattico, presso il quale, su richiesta dei visitatori e delle scolaresche, si terranno lezioni teoriche sull'arte grafica e dimostrazioni pratiche di realizzazione e stampa al torchio calcografico di incisioni originali. Oggi, grazie alle generose donazioni di incisioni originali, raccolte per mezzo della biennale "L'Arte e il Torchio", il Gabinetto delle Stampe del Museo civico "Ala Ponzone" di Cremona può vantare una delle più importanti collezioni d'arte grafica contemporanea in Italia.

Oltre che agli artisti e a tutti i collaboratori, siamo grati alle Istituzioni pubbliche cremonesi e ai responsabili del Museo, per aver compreso che un museo, oggi, non può più essere solo un contenitore, sia pur privilegiato, per la conservazione e la salvaguardia del patrimonio storico-artistico, ma soprattutto un luogo educativo e formativo, dove le stesse memorie storiche del passato possono dialogare, attraverso la creatività degli artisti, con i segni e le forme del pensiero contemporaneo.

Il famoso storico dell'arte francese Henri Focillon (1881-1943), riferendosi all'arte a stampa scriveva che "essa possiede la forza concentrata di un linguaggio che agisce in profondità (…). Alla libertà dei segni, ai capricci della fantasia, essa conferisce un elemento di durata e di stabilità. Perpetuo contrasto della notte e del giorno, questo stesso contrasto trae tutta la sua suggestione, dando all'ombra una trasparenza quasi sonora, alla luce uno splendore arcano, più intenso di quello della luce naturale..."


VI Rassegna internazionale di incisione L'ARTE E IL TORCHIO / ART & THE PRINTING PRESS
Cremona (19 aprile - 31 maggio 2009)
Inaugurazioni: domenica 19 aprile 2009; Soncino ore 11 - Cremona ore 16.30
Per informazioni: www.artetorchio.it

su Printshow:
1 »
2 »
3 »


 
visualizza l'immagine grande